Una residenza teatrale tra le colline acquesi. Il 12 gennaio comincia a Bistagno la nuova avventura di “Quizzy Teatro”.

logo_cortocircuito
Una nuova residenza teatrale sta per nascere in provincia di Alessandria.
In un piccolo paese alle porte di Acqui Terme, c’è chi crede nella cultura, tanto da investire su di essa e offrire agli appassionati, cittadini e non, una vera e propria stagione teatrale.
Accadrà a Bistagno, con il Teatro “S.O.M.S” che diventerà la casa artistica di “Quizzy Teatro“.
L’iniziativa è promossa dalla FondazionePiemonte Dal Vivo”, nell’ambito del progetto “Corto Circuito”, e organizzata in collaborazione con la Società Operaia di Mutuo Soccorso, con il patrocinio del Comune di Bistagno.
La nuova avventura partirà giovedì 12 gennaio 2017 con il primo spettacolo in cartellone, che porta a Bistagno un nome e un’opera di prestigio, prodotta dal Teatro dell’Archivolto di Genova: Ugo Dighero propone grandi monologhi tratti da “Mistero Buffo” di Dario Fo, rivisti nella sua chiave personale.
Sabato 25 febbraio sarà la volta di una compagnia emergente, ma già conosciuta a livello nazionale: “Mulino ad Arte” di Orbassano presenterà “Les Jumeaux”, allestimento surreale, poetico e comico allo stesso tempo. Due fisarmonicisti raccontano con la musica e tanta magia la loro straordinaria (e vera) avventura di artisti di strada in giro per il mondo, quando avevano appena 17 anni.
Sabato 18 marzoQuizzy Teatro” farà il suo esordio con “SOLO-Una vita”, lo spettacolo che gli ha valso il riconoscimento come struttura non solo di gestione, ma anche di produzione della “nuova drammaturgia”, vincitore del premio per il miglior personaggio maschile al Concorso Nazionale “La Riviera dei Monologhi 2016” di Bordighera (IM). Fabrizio Pagella sarà Antonio Trentin, un uomo “qualunque”, uno tra i milioni di Militi Ignoti della Prima Guerra Mondiale. Antonio desidera un’emancipazione, un’affermazione di se stesso e della propria individualità, al contrario di quanto vorrebbero il padre, la madre e il “Professore”. Attorno a lui, la compagnia di amici, uniformati a un’esistenza di sorrisi d’ordinanza e risate forzate, a una realtà fredda che Antonio rifiuterà, inseguendo il suo ideale di Libertà attraverso la Guerra.
Sabato 1° aprile toccherà a un interprete di primo piano della scena teatrale italiana, Beppe Rosso, autore e regista di “Piccola Società Disoccupata”, prodotto da Acti Teatri Indipendenti, con il sostegno del Sistema Teatro Torino. Rosso adatta il testo originale del drammaturgo contemporaneo Remi De Vos, per raccontare che cosa avviene in una società centrata sul lavoro quando il lavoro viene a mancare; è il conflitto generazionale a essere al centro dell’allestimento, quel disagio che intercorre tra giovani e vecchi nell’affrontare l’attuale trasformazione dell’uomo in rapporto al lavoro.
La Rassegna termina venerdì 28 aprile con “Cuore di Piombo” del giovane ma già affermato autore piemontese Tobia Rossi, un libero adattamento per adulti e ragazzi della fiaba “Il tenace soldatino di stagno” di Andersen. Daphne è una manager cinica e spietata coi colleghi ai limiti della crudeltà, mentre Massimiliano è un giovane nevrotico e insicuro, con una passione per la danza che fatica a trasformare in professione. Entrambi si ritrovano per le vacanze di Natale ciascuno nella cameretta di quando erano bambini; come per magia, le due stanze si trasformano nello scenario in cui prende vita la favola del “Soldatino”. In questo mondo di sogno Daphne e Massimiliano si incontrano, si conoscono, si confidano i loro problemi, le loro paure, i loro desideri e insieme, complice la favola di Andersen e il fanciullo che è in loro, riusciranno ad affrontare difficoltà apparentemente insormontabili.
Quest’ultima proposta si inserisce bene nell’attività di ricerca di “Quizzy Teatro”: creare spettacoli e progettare interventi culturali a tematica sociale e perciò profondamente legati all’attualità.
Quizzy” – dichiara Monica Massone, Direttrice Artistica della residenza – “vuole parlare al pubblico attraverso la voce dello spettatore stesso. Il nostro obiettivo è quello di raccogliere le istanze della gente per trasformarle in qualcosa di visivamente ed emotivamente significativo, sintetizzare bisogni, opinioni e desideri, per generare una domanda che diventa al tempo stesso il tramite per la formulazione della risposta in forma di spettacolo. Questo processo può iniziare in un contesto spontaneo, nel quotidiano, oppure in uno spazio laboratoriale. Vogliamo offrire non solo ai soci S.O.M.S., ma a tutta la popolazione un intrattenimento di qualità, avvicinare al teatro con leggerezza e divertimento, anche se i temi e i messaggi degli spettacoli proposti possono far riflettere sul nostro presente. Considerata la vicinanza geografica con Acqui Terme, saremmo altresì lieti di poter gettare le basi per collaborazioni in un prossimo futuro, nel rispetto delle professionalità e delle progettualità già esistenti ”.
Per Bistagno, ma anche per l’acquese e per il territorio della Valle Bormida di cui fa parte, è un’opportunità unica iniziare una collaborazione tanto con un partner di prestigio come la Fondazione “Piemonte Dal Vivo”, quanto con una giovane realtà, “Quizzy”, che, negli anni, ha saputo far fronte agli ostacoli del settore con sempre rinnovata passione, tenacia e competenza.” – afferma Riccardo Blengio, Vice-Presidente della S.O.M.S. e Vice-Sindaco del Comune di Bistagno – “Dopo nove edizioni e una stagione di fermo per riorganizzare i lavori, questa Rassegna, la prima del progetto di residenza, vuole segnare un punto di svolta con la presenza di nomi di spicco, accanto ad artisti emergenti della scena italiana e, in un futuro prossimo, l’allestimento di una sezione dedicata al teatro amatoriale di qualità. Confidiamo, perciò, in una grande partecipazione di pubblico da parte, in prima battuta, dei miei concittadini bistagnesi, perché sono convinto che la rinascita del teatro parta proprio dalla condivisione di brevi ma significativi momenti di comunità”.

Biglietteria

Il costo del biglietto è di 18 euro per “Mistero buffo” (ridotto 15 euro). 12 euro (ridotto 9 euro) per “Les jumeaux”, “Solo – Una vita” e “Cuore di piombo”. Il prezzo per “Piccola Società Disoccupata” è 15 euro (ridotto 12 euro). La riduzione è prevista per gli under 18. L’abbonamento per cinque spettacoli è di 62 euro (ridotto 49 euro).

Tutti gli spettacoli della Rassegna avranno inizio alle ore 21.

Informazioni

È’ possibile chiedere informazioni sia presso il Comune di Bistagno, in via Saracco, n° 31, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 12,30 (il sabato sino alle 12), che all’Ufficio Informazioni e Assistenza Turistica (I. A. T.) di Acqui Terme, in Piazza Levi, n° 5, dal lunedì al sabato, dalle ore 9,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 18,30 (chiuso il giovedì pomeriggio e la domenica). Chi preferisce può scrivere una mail a info@quizzyteatro.it. I biglietti possono essere prenotati telefonando o scrivendo un sms al numero 388 5852195. La prevendita e il ritiro di biglietti e abbonamenti possono avvenire, concordando giorno, ora e luogo, telefonando o scrivendo un sms allo stesso numero (388 5852195). Per il ritiro del biglietto il giorno stesso dello spettacolo, il botteghino del Teatro S.O.M.S. di Bistagno, in C.so Carlo Testa, 10, rimarrà aperto dalle ore 18 sino alle 20,15.

Ulteriori informazioni sono reperibili sui siti web, www.quizzyteatro.com, www.somsbistagno.it, www.piemontedalvivo.it/corto-circuito-piemonte e sulle pagine FB “Quizzy Teatro” e “S.O.M.S. Bistagno”.

CONTATTI
Direzione Artistica e Organizzativa
Monica Massone
Tel.: 348 4024894
info@quizzyteatro.it
Facebook: Quizzy Teatro di Monica Massone

piemonte-dal-vivo-serie-di-loghi-in-orizzontale
 logo-quizzyteatro-ccplogo-stella-nova-ccpcomune-bistagno-ccpradiogold_mediapartner-ccplancora_ccp

Lascia un commento